Trucchi del mestiere

 

Si può affermare che il mestiere di contadino è il più antico del mondo ma fondamentale in ogni epoca fino ai nostri giorni, perché ha assicurato e assicura la sopravvivenza dell’umanità e il progresso. Sin da quando l’uomo primitivo non visse da nomade, ma sentì l’esigenza di fermarsi in un posto e li trascorrere la sua vita, la caccia non fu più sufficiente ad assicurargli il cibo. Nacque cosi la necessità di coltivare la terra e trarre da essa il cibo. A questo uomo si diede il nome di “contadino” cioè che coltiva la terra.

 

E’ ormai prassi sostenere che l’agricoltore lo sanno fare tutti, “che ci vuole per fare un orto…, sono tutti capaci di zappare…” ecc…

 

Niente di più sbagliato. Ci vuole un’ottima preparazione per ottenere dei buoni risultati sia con le metodologie dell’agricoltura moderna sia e soprattutto se si vuole coniugare sempre di più le produzioni con il rispetto della natura e dell’ambiente e con la salute dell’uomo.

 

Di seguito, alcuni piccoli e basilari consigli su come ottimizzare il vostro orto seguendo i metodi tradizionali consigliati dagli anziani e scegliendo le piante giuste, secondo il metodo della consociazione.

 

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© Orti di Veio Via Giustiniana, 380 Roma

Chiama

E-mail

Come arrivare